closer1Closer è la storia di quattro persone, due uomini e due donne, colti in una sorta di bizzarra e rituale danza del desiderio fatta di tradimenti e menzogne.

Il tema della solitudine delle persone, della relazione tra verità e menzogna e del rapporto tra amore e desiderio è trattato con lucidità e attenzione: nella prima scena Alice, una delle due protagoniste, ha una ferita sulla gamba, quasi a rappresentare metaforicamente le ben più profonde ferite sentimentali di cui Marber ha deciso di raccontarci la storia.

closerOltre ad Alice, una ragazza di una città di provincia, giovane, carina e problematica, gli altri personaggi sono un trentacinquenne scrittore fallito di periferia, un medico un po’ erotomane, irruente e diabolico e una fotografa che viene da una ricca famiglia di campagna e che cerca l’amore dell’ultima spiaggia: tutti sono incapaci di sentire, di fermarsi a vivere la vita invece che farsela scivolare davanti.

Le 12 scene narrano di quattro relazioni tra i personaggi, tutte “scattate” in momenti topici, all’inizio o alla fine del rapporto. Quello che c’è nel mezzo, come dice lo stesso autore, poco interessa. Il titolo “Closer“, che tradotto significa “più vicini”, si riferisce al fatto che, per quanto l’amore possa legare due persone, alla fine la vita di ciascuno è vissuta in solitudine, ed il calore dei corpi sembra non bastare a colmare queste distanze.

Il linguaggio di Closer è veloce, agile, vivace, arguto, e se tale può apparire anche la commedia stessa, si percepisce presto che la sua essenza è sentita, sofferta, triste e saggia.

CAST: 2U+2D

1 Commento

  • davide bulgarelli Posted 12 agosto 2013 15:03

    buongiorno, desidererei leggere la traduzione italiana di Closer per utilizzarlo come testo di studio per il prossimo anno accademico del mio corso di teatro a modena. è possibile riceverlo da Lei? cordiali saluti. Davide Bulgarelli

Aggiungi Commento